Un incentivo allo studio dell’inglese: il concorso Kangourou per le scuole italiane

Sono sempre di più i concorsi rivolti agli studenti delle scuole (li elenca il MIUR), ma se tutti conoscono ormai le Olimpiadi della matematica o quelle di italiano, meno noto, specie tra i genitori, è il concorso Kangourou per lo studio della lingua inglese.

Non è una realtà solo italiana: vi partecipano 71 paesi del mondo. Kangourou è infatti una organizzazione internazionale che persegue l’obiettivo di diffondere cultura.

Gemello di un altro concorso (il Kangourou della matematica), quello della lingua inglese è aperto a tutti gli ordini di scuola, dalla primaria alle superiori.  Possono partecipare sia le scuole pubbliche, sia quelle paritarie.

I ragazzi che partecipano, ovviamente, non devono essere già bilingui per motivi famigliari o per via del fatto di frequentare una scuola internazionale (i ragazzi dei Licei Cambridge possono, invece, partecipare: a loro verrà proposta una prova più difficile, a livello di Advanced o maggiore).

Organizzato in collaborazione con Cambridge English Language Assessment, che poi è l’ente certificatore della Cambridge University che organizza i ben noti corsi ed esami come il First o il Proficency, il concorso si articola in gare individuali e si rivolge agli studenti delle scuole primaria, secondaria di I grado e di II grado, divisi per categorie a seconda di età, classe e livello di Certificazione inglese, come segue:

  • Categoria JOEY pari al Cambridge English Key for schools – KET (A2)
  • Categoria WALLABY pari al Cambridge English Preliminary for schools – PET (B1)
  • Categoria GREY KANGOUROU pari al Cambridge English First (B2)
  • Categoria RED KANGOUROU pari al Cambridge English Advanced (C1)

Alla scorsa edizione hanno partecipato 22.000 studenti e, con la collaborazione di AISLi (Associazione italiana scuole di lingua), sono state organizzate selezioni regionali che hanno portato i 100 studenti finalisti a confrontarsi su vere prove d’esame.

Tra i 100 finalisti, 12 sono risultati vincitori. Lo scorso 19 ottobre, sono andata a curiosare nei locali di Villa Wolkonsky (la residenza dell’Ambasciatore britannico) per vedere di persona il risultato della selezione a questa gara di inglese. I ragazzi hanno lì ricevuto i premi dalle mani dell’attuale ambasciatrice britannica, Jill Morris. Emozionatissimi – come c’era da aspettarsi – i selezionati, soprattutto i bambini della scuola primaria.

Per chi volesse partecipare, è questo il periodo in cui professori e scuole si devono organizzare: il bando della decima edizione del premio, infatti, scade il 19 gennaio: praticamente dietro l’angolo!

E i premi? Non sono male, direi. I vincitori di ogni categoria e i rispettivi responsabili Kangourou vincono ciascuno un viaggio-studio offerto da Master.

I finalisti che risulteranno sufficienti in tutte le prove otterranno comunque la certificazione di Cambridge English Language Assessment. Tutti i libri sono offerti da Cambridge University Press…vale la pena partecipare.

Se ti è piaciuto questo post, iscriviti ad educazioneglobale! Ti potrebbero interessare:

 

Aggiungi un commento - Leave a Reply