consigli e risorse per essere cosmopoliti

Inglese per bambini dai 3 ai 10 anni: tre siti web gratuiti per giocare ed imparare

educazioneglobale abcNon è mai troppo presto per iniziare ad imparare una lingua straniera, anche se si tratta solo di familiarizzare con la fonetica della lingua, oppure, se si è più grandi, di padroneggiare alcune parole per leggere e scrivere la seconda lingua.

Poiché per molti genitori italiani questa seconda lingua è l’inglese, ecco tre siti web per bambini tra i 3 e i 10 anni, per giocare, ascoltare e leggere e, nel contempo, apprendere un po’ di inglese. Lo scopo di questi siti per bambini è di divertire ed insegnare allo stesso tempo. Inoltre, essi sono gratuiti, il che non guasta!

Ovviamente non penso ci sia bisogno di ricordare che le lingue si imparano da altri esseri umani, ossia vivendole, e non da un computer e che l’eccessivo uso di computer, televisione e videogiochi può essere dannoso: ogni genitore consapevole lo sa.  Ma qualche minuto al giorno può essere un piacevole diversivo.

Il primo dei tre siti si chiama UPTOTEN.

Educazioneglobale GiochiUPTOTEN vuol dire “sino a 10”, perchè il sito è pensato  per  bambini sino a 10 anni. Io però dubito che possa essere interessante oltre gli 8 anni, ma voi provate lo stesso.  E’ attivo dal 1999 e un tempo era trilingue (inglese, francese, spagnolo). Per qualche motivo – ora che l’ho riguardato – mi sembra che sia solo bilingue (inglese e francese).

UPTOTEN è utilizzato in Francia e negli Stati Uniti per favorire l’apprendimento sia della lingua madre, sia della lingua straniera. Alcuni giochi servono anche ad incoraggiare la creatività, sviluppare la memoria o a migliorare la destrezza con il mouse.

In ogni caso, il sito offre attività sicure ed adatte all’età dei bambini. C’è una versione gratuita e una versione upgraded, a pagamento, nonchè una versione per le scuole.  UPTOTEN offre tante attività diverse: dai puzzle virtuali (che il bambino deve comporre, trascinando i pezzi con il mouse) alle storie da ascoltare o da leggere, nonchè indovinelli, storie, canzoni, giochi, animazioni, disegni da stampare e colorare o disegni da colorare online.

Le mie figlie l’hanno usato a scuola e a casa per anni e quindi è testato…da noi. Ancora oggi Boowa e Kwala, due dei personaggi del sito, mandano per email gli auguri di compleanno alle mie figlie, con tanto di biglietto di auguri virtuale cantato!

Il secondo sito  si chiama STARFALL e serve ad imparare a leggere e scrivere in inglese.

Anche questo le mie figlie lo hanno usato a scuola.  Attivo dal 2002, è concentrato sui “phonics” della lingua inglese: quasi tutte le parole inglesi NON si pronunciano come sono scritte, per questo si studia ‘phonics’.  Si comincia da Starfall ABC  per poi andare alla sezione It’s fun to read. Il sito è rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni. Anche su Starfall c’è una versione gratuita e poi una serie di servizi a pagamento per le scuole.

Il terzo sito è una sezione della casa editrice Oxford Reading Tree, che è il ramo della casa editrice Oxford University Press che si occupa di editoria per bambini.

Il link  è OXFORD OWL e non serve per giocare ma per leggere online, o meglio, per farsi leggere online dal computer, gli ebook gratuiti della Oxford Reading Tree. E’ necessario registrarsi, però ne vale la pena, basta una mail e una password. Io l’ho fatto usare a casa alle mie figlie anni fa; ora, di tanto in tanto, provo a proporre i libri più semplici al piccolo di casa, mentre sta in braccio a me. La scelta di libri gratuiti si può fare per età e vi sono libri per bambini e ragazzi dai 3 agli 11 anni (ma qui rileva anche il livello di inglese oltre che l’età).

Il mio consiglio è di fare un giro su questi siti prima di proporli ai bambini, selezionando attività adatte per i gusti e l’età dei bambini.  Ognuno di questi siti ha una sezione denominata parents che spiega ai genitori i contenuti del sito.

E se questi suggerimenti non fossero bastati ve ne sono tanti altri in 15 siti Internet in inglese per bambini, ragazzi, genitori ed insegnanti

Comments

  1. Cara Elisabetta, ci tengo proprio a ringraziarti per i tuoi interessantissimi post e per l’idea di “educazioneglobale”! Mia figlia non frequenterà una scuola primaria bilingue (andrà al Convitto Nazionale) quindi tutti i tuoi input sono preziosissimi per implementare la sua conoscenza della lingua inglese. Ti seguo sempre con grande interesse!Lavinia

  2. Cara Elisabetta, ti seguo sempre con piacere in questo interessante ma lungo e difficile percorso nell’insegnare inglese a mia figlia di 10 anni. Ho visto il sito Oxford owl, è fantastico, i libretti sono davvero ben fatti, piacevoli e divertenti e per di più, il che non guasta, free. Ci piacciono molto. Grazie mille, sono sempre alla ricerca di materiale di questo tipo perchè neanche mia figlia va a scuola bilingue e dunque preziosissimi gli input tuoi. Ciao. Raffaela

  3. Ho dato un’occhiata ai siti indicati. Anche a me sono sembrati interessanti. Li sperimenterò senz’altro. E’ stato utile avere una guida nella giungla dei molti siti disponibili, soprattutto da parte di una persona che li ha sperimentati di persona e sui propri figli. Ti ringrazio molto. Margaret

  4. Ciao Elisabetta , complimenti per il tuo blog , molto interessante. Ho una questione al contrario da sottoporti, non ti chiedo di scuole bilingui, i miei figli vanno già ad scuola inglese qui in Italia avendo il papà straniero. Ora uno si trova in Year 2 e segue 4ore di italiano alla settimana. Vorrei tanto integrare e trovare dei testi semplici e divertenti o -meglio- applicazioni per Ipad dalla grammatica alla storia italiana che potrei affiancare io. Esistono? Ieri ho comprato il libro di Geronimo Stilton che inizia a leggere da solo. Ma qualcosa sulla grammatica? Il fratello piccolo quattro anni e mezzo, gioca imparando con un paio di applicazioni Ipad per scrivere e leggere l’alfabeto si diverte tantissimo ma…in inglese…vorrei tanto trovare in italiano. Sono sicura che qualcuno potrà aiutarmi Grazie Nelly

    1. Ciao Nelly,
      non ricordo se ti avevo risposto.
      Comunque ecco qualche riflessione. Sulle APP in italiano non sono proprio ferrata, non ne uso e comunque il mondo italiano è sempre in ritardo su tutto quanto è tecnologia, mi pare.
      Comunque mi pare assurdo propinare giochi, anche online, sulla grammatica italiana, anche se ho visto che, cercando con google se ne trovano.
      Penso che a leggere e scrivere bene si impari…leggendo (e scrivendo).
      Stilton diverte molto i più piccoli, ma, appena tua figlio grande diventa più bravo, prova a scegliere qualche libro della collana “ll Battello a Vapore” (edizioni Piemme). Hanno tantissimi libri per tutte le età e sono molto consigliati dagli insegnanti italiani.
      Un autore che va molto per bambini è Roberto Piumini, prova a cercare i suoi libri.
      Poi proverei a fargli vedere qualche programma di divulgazione scientifica. C’è stata una puntata di Ulisse, di Aberto Angela, sugli animali, molto bella http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-7eb3fc94-3a08-4797-8f81-62f962425ab7.html#p=
      Sempre sulle letture guarda questo articolo
      http://www.genitorichannel.it/vita-famiglia/libri-lettura-per-bambini-elementari.html

  5. Cara Elisabetta, sempre interessanti i tuoi consigli.
    Insieme all’utilizzo di siti in lingua inglese da te indicati (ottimi), vorrei far sperimentare a mia figlia di 8 anni che già conosce un po’ di inglese (piu’ o meno sarebbe in grado di sostenere l’esame di Cambridge Young Learners Flyers, tanto per inquadrare la situazione) l’esperienza di un “pen pal”. si parla dell’esistenza di tanti siti web dove poter trovare un corrispondente ma ho paura che se non ben indirizzati possa capitare di tutto.
    avreisti qualche sito, serio, da potermi indicare?

    grazie mille

  6. Grazie per la tua risposta. Volevo segnalare un’applicazione sia versione light gratis che piu completa a pagamento molto molto carina per ipad ” abc PocketPhonics ” per imparare a scrivere e leggere. La trovo divertente, mio figlio piccolo 4enne è impazzito, è interessante poter impostare subito le lettere solo maiuscole o minuscole. In più , se si vuole , basta iscriversi e arrivano gli aggiornamenti via email dei progressi compiuti. Nelly

    1. Grazie Nelly,
      effettivamente c’è un mondo di possibilità ai nostri piedi…anzi, nelle nostre mani! Ho dato un’occhiata ci sono anche APP in italiano di letto – scrittura ma non saprei consigliarti quale sia quella o quelle valide perchè non ho nessuno su cui “testarle”…

  7. Salve,
    anche se in ritardo mi aggiungo alla lista dei ringraziamenti, non solo per questo articolo ma anche per il tuo libro. Tornero’ in Italia a breve dopo tanti anni di vita all’estero e… con due figli!
    Ri-scoprire il sistema scolastico italiano tramite il tuo testo mi ha dato spunti interessantissimi, oltre al fatto che ho preso appuntamento per vedere le scuole per i miei figli proprio grazie ai suggerimenti tuoi e dei tuoi lettori…speriamo bene!
    Mi permetto quindi di segnalare un sito molto consigliato nelle scuole di Londra che e’ readingeggs.co.uk e IXL learning, oltre a penguin.co.uk.

  8. Ciao Elisabetta, con la mia bimba di 14 mesi ho trovato utile le nursery rhymes “if You happy” e ” Head shoulders knees And toes”. Lei ripete i gesti che eseguono i bambini nel video….conosci altre canzoncine di questo tipo da consigliarmi nelle quali ci sono bambini che eseguono dei gesti con le mani o con il corpo? Li trovo molto utili. Grazie

Aggiungi un commento - Leave a Reply