consigli e risorse per essere cosmopoliti

Un mini-sabbatico a New York con bambini, perchè no?

Organizzare un mini – sabbatico con bambini: un’idea bellissima anche se complessa da organizzare. Ne avevo scritto in passato e ora, proprio a questo proposito, mi ha scritto Irene chiedendomi consigli.

Ecco la sua mail:

Ciao Elisabetta, ho una domanda molto pratica: vorrei portare l’anno prossimo mio figlio a New York per un periodo 3-6 mesi prima dell’inizio della scuola elementare per fargli respirare un altro mondo e un’altra cultura nel quotidiano e non solo per  un breve periodo di vacanza. Come faccio pero’ a scegliere una scuola che abbia un corso di qualche mese per lui? Ho letto un tuo articolo su un altro sito dove parlavi di queste scuole ma senza nominarne nessuna… Mi piacerebbe avere un parere specifico. Grazie, Irene

Ciao Irene, non ci sarà mai una scuola che “abbia un corso di qualche mese per lui”. I casi sono due: o vai a New York durante le vacanze estive dei ragazzini americani e, in quel caso, lo iscrivi ad un summer camp in città o fuori città (sui summer camp a New York scriverò presto un ‘post’) oppure, se pensi di trasferirti durante l’anno scolastico, lo iscrivi ad una scuola locale anche se non sei residente.

Io ho passato varie estati a New York con le figlie a partire da quando avevano, rispettivamente, 4 e 6 anni e ho fatto fare loro dei summer camp non residenziali. A scuola non le ho però mai iscritte, dal momento che stavamo a luglio o ad agosto. Quando ero bambina e poi ragazzina ho fatto però vari periodi di scuola all’estero negli Stati Uniti, ma non a New York.

Onestamente non so come funzioni l’iscrizione ad una scuola pubblica americana per i non residenti, Però so come si trovano le scuole.  Ci sono vari siti che spiegano il sistema scolastico newyorchese. Uno è Inside Schools, l’altro è Great Schools. Questo secondo sito in particolare è una specie di database delle scuole americane. Potresti identificare delle scuole e scrivere loro per chiedere informazioni.

Quello che ti consiglio è di cominciare ad organizzarti almeno 6 mesi prima e prendere accordi con il camp o con la scuola, anche in funzione di decidere in che quartiere andare a stare.

Queste sono le informazioni che mi vengono in mente ora. Riscrivimi commentando questo ‘post’ con ulteriori informazioni.

E ovviamente, se qualcuno può dare consigli ad Irene, è il benvenuto.

Ti potrebbero anche interessare:

Comments

  1. Ciao Elisabetta, vorrei portare quest’ anno mio figlio a New York per un periodo 3-6 mesi ma frequenta ancora l’asilo,è una buona idea? Può imparare così piccolo? Ma andando direttamente in una scuola dove parlano tutti i bimbi in inglese come farà? Puoi darmi un consiglio? Grazie, Federica

    1. Ciao federica, quando sono piccoli imparano rapidamente ma altrettanto rapidamente dimenticano. Comunque, trovandosi in un ambiente nuovo con una nuova lingua all’inizio non sarà facile, ma le reazioni sono troppo individuali per fare delle previsioni. Piuttosto stai raccogliendo informazioni sulle scuole? Guarda che le scuole a New York sono molto competitive: quelle buone sono private e a volte testano i bambini anche a 3 anni, quelle pubbliche implicano la residenza… diverso, invece, se vai in estate e opti per i summer camps. C’è una grande offerta, per tutte le età, i gusti e le tasche, ma dove andare dipende da che tipo di soluzione residenziale adotterai.

      1. Grazie Elisabetta, sei gentilissima,purtroppo in estate non riesco ad andare e vorrei andare da fine Agosto a fine Dicembre. Ma le scuole lì sono solo inglesi o ci sono anche inglese/italiano? Mettendo in una realtà comunica esclusivamente in inglese per lui non sarà un trauma? Dove posso trovare le scuole private inglesi? Per la residenza pensavo Midtown o Upper West, mi sembra una buona soluzione per famiglia. A presto Federica

        1. Intanto non le chiamare “scuole inglesi” (Ho capito che intendi “scuole in inglese” ma sono scuole americane!).
          L’unica bilingue con l’italiano a Manhattan è la Guglielmo Marconi. Ecco il sito http://lascuoladitalia.org/ ed è l’unica che forse può avere interesse a prendere tua figlia.
          Come ti ho scritto il sistema è molto competitivo. Le scuole sono estremamente costose (sino a 50.000 dollari l’anno) e le migliori sottopongono i bambini a dei test e i genitori devono essere ‘presentati’ da qualcuno. Il sito più utile per andare con bambini a Manhattan è Mommy Poppins. Qui una lista delle nursery schools http://mommypoppins.com/family/manhattan-preschool-listings

      2. Grazie….si certo quando scrivo”Ma le scuole lì sono solo inglesi ….” intendevo scuole americane di lingua inglese…..scusa per l’equivoco. Ma tu perchè crivi:”…..ed è l’unica che forse può avere interesse a prendere tua figlia …..”le altre allora senza nemmeno che le guardo perchè non prenderanno mai? E perchè?Come mai?

        1. Ho amici che vivono a Manhattan e so che la competizione per entrare nelle scuole è molto forte, anche per i residenti. Quando dico che si fanno test a bambini di 3 anni non scherzo. Dunque ci può essere poco incentivo ad accettare un bambino che è lì di passaggio. Fuori da New York è diverso, ovviamente. Ovviamente spero di sbagliarmi, duqnue prova a contattare qualche scuola e dicci come va.

Aggiungi un commento - Leave a Reply