consigli e risorse per essere cosmopoliti

Estate in UK: corsi accademici per bambini e ragazzi

educazioneglobale IGCSEFare dell’estate un momento di apprendimento è un’idea che non è nuova: nuovo è il ventaglio di opportunità che si aprono ai genitori che intendano offrire vacanze del genere ai propri figli, all’estero. A questo proposito mi scrive una mamma, che chiamerò Tisci.  Ecco la sua lettera:

“Elisabetta buongiorno, sono una mamma di due bambini che frequentano le scuole elementari. Ho conosciuto il sito Educazione Globale per una fortunata casualità e non ho potuto che frequentarlo con assiduità. E’ veramente utile, ricco di spunti e capace di aprirti un mondo di risorse se, come me, vuoi cercare di dare ai tuoi figli una “cultura globale”.

eduglobale-book-cover-3d-smallLe stesse considerazioni valgono per il tuo ebook su “Come scegliere la scuola”. Proprio ordinando l’ebook, ho trovato indicata la tua mail e ho pensato di scriverti per avere, se possibile qualche consiglio.

Vorrei portare in estate i miei figli nel Regno Unito e avrei bisogno di identificare una scuola o centro estivo, da poter far loro frequentare, che sia veramente valido e in grado di offrire un ambiente internazionale (non preso d’assalto  da soli Italiani) e corsi (per quanto di durata limitata) con insegnamenti e metodi simili a quelli usati nel sistema scolastico inglese (matematica; non-verbal reasoning; creative writing……per intendersi). Ti sarei molto grata se potessi indirizzarmi verso una corretta scelta.

Sempre leggendo il tuo blog, mi sono iscritta al prossimo incontro a Milano organizzato dal British Council. In merito avresti dei consigli da darmi su dove maggiormente focalizzarmi (interventi, stand o altro), quali domande porre, che cosa cercare di capire bene? Ti sarò grata se vorrai rispondermi e comunque ti ringrazio di cuore per il prezioso contributo che offri operando sul tuo blog. Un caro saluto e buon anno, Tisci.”

Dunque, eccomi qua a rispondere.

Ciao Tisci, anzitutto devo fare chiarezza circa la tua domanda. Tu mi chiedi indicazioni per una scuola o centro estivo dove i tuoi figli possano fare una sorta di “academic summer course“.  Poi, però, mi chiedi una scuola o centro estivo che abbia “un ambiente internazionale”.

Un ambiente internazionale i tuoi bambini lo troveranno certamente in qualunque corso estivo del Regno Unito dove si insegna la lingua inglese. Ma, in questo caso, oltre a ragazzini di diverse altre nazionalità, ci saranno anche ragazzini italiani. In altre parole, ad un corso di inglese i tuoi figli non troveranno inglesi, ma stranieri come loro, che fanno un corso di inglese.

Allora la domanda è: vuoi un ambiente internazionale o un ambiente inglese?

A me, pare di capire che cerchi prevalentemente la seconda cosa. Se questo è vero, è meglio un summer camp di un corso. Diversamente dai corsi di lingua, se opti per un centro estivo/summer camp, ci sarà una maggioranza di bambini inglesi, salvo nei centri estivi londinesi, dove arrivano, giocoforza, più turisti, con relativi figli. Se questo è ciò che ti ineteressa, sui centri estivi a Londra ho già scritto un post, nel quale puoi trovare tutti gli indirizzi.

Nel Regno Unito c’è poi un’ampia offerta di corsi accademici, linguistici e culturali progettati per le esigenze di bambini, ragazzi ed adulti.  La maggior parte di questi corsi sono rivolti ad adolescenti.  Tra i corsi rivolti agli adolescenti spiccano quelli per chi deve approfondire la propria preparazione per sostenere esami come l’11+, gli IGCSE, gli A-levels o l’International Baccalaureate: in questo genere di corsi si possono trovare anche ragazzi inglesi.

Viceversa, i corsi che offrono anche lo studio della lingua (ad esempio English plus History) sono frequentati più da stranieri (di nazionalità europee ed asiatiche: ormai l’Inghilterra d’estate è presa d’assalto da molte famiglie cinesi) che da inglesi. Ad ogni modo, corsi di tipo “accademico” richiedono una conoscenza pregressa dell’inglese.

I tuoi figli conoscono l’inglese? Questa è una informazione che non mi hai fornito.

Se la risposta è positiva, o comunque vuoi avere qualche informazione, ho selezionato alcune società – alcune molto note – che offrono corsi accademici, sia per singole materie, sia volti a peparare esami.

1. In varie zone del Regno Unito opera Bell, che fa sia scuola di inglese che corsi di tipo accademico. E’ scelta anche da molti italiani e, in misura crescente, da scuole italiane che offrono il CLIL e organizzano stage all’estero per fornire una preparazione più completa ai propri studenti, ma ha molte sedi e organizza molti corsi, per cui è facile scegliere qualcosa di non troppo scontato.

2. Ad Oxford, l’Oxford International Study Center ha un’ottima reputazione.

3. Fuori da rotte turistiche ovvie, vedi la Taunton School nel Somerset o, nella zona di Bristol, l’Academic Summer School e la Acorn International Summer School che offrono corsi di tipo accademico.

Queste scuole non le conosco direttamente, ma, soprattutto le prime due sono molto note. Tutte queste scuole hanno prezzi altissimi per i corsi più accademici (ad esempio English plus Science) e più contenuti per quanto riguarda i meri corsi di inglese ed offrono corsi per bambini dai 7 agli 11 anni.

Ma, se i tuoi figli avessero un temperamento artistico, io piuttosto che un corso accademico, offrirei loro un corso di teatro a Londra, oppure un camp in mezzo alla natura in Scozia.

Per quanto invece riguarda l’Education Fair del British Council, ti consiglio solo di girare e prendere più materiale possibile, magari concentrandoti sulle boarding schools e sui summer programs che queste offrono, piuttosto che sulle università (con due figli alla scuola primaria è prematuro). Piuttosto, se ci sono conferenze, vacci. Normalmente sono fatte molto bene, anche se il target dell’evento sono gli studenti di scuola secondaria o i giovani universitari.

Spero di averti risposto, aspetto i tuoi (ed altri) commenti a questo post!

Se ti piace questo ‘post’ iscriviti ad educazioneglobale.  Se vuoi partecipare aggiungi un commento.  Ti potrebbero anche interessare:

Comments

  1. Elisabetta,
    buongiorno innanzitutto e grazie infinite.
    Ho visto il blog, la tua risposta è stata piu’ che esaustiva e foriera di spunti, contatti e possibilità di ricerca vastissima.
    Mi dispiace aver dimenticato di parlarti del livello di inglese dei miei figli.
    Non si possono certo definire bilingui ma comunque ho cercato di esporli e tuttora lo faccio il più possibile alla lingua inglese (asilo nido bilingue, tate madrelingue, televisione solo in inglese, libri in inglese). Qualche risultato l’ho ottenuto, hanno una buona comprensione e si esprimono entrambi anche se molto più stentatamente e con minore proprietà di linguaggio che in italiano.

    Buon lavoro e a presto
    Tisci

  2. Con l’anno nuovo mi si pone sempre l’annosa questione: cosa facciamo per l’inglese quest’anno?? Purtroppo non sono una mamma coraggiosa… che mandano all’estero le figlie come è stata la mia (che ringrazio). Tutti gli anni vorrei fare e poi faccio poco.
    Il mio dubbio è questo: premesso che mia figlia non è fluente in inglese, quale è il livello di conoscenza dell’inglese che le permetta di sopravvivere (traendone vantaggio e divertendosi) in un camp in Inghilterra? O forse e’ meglio un corso di inglese per stranieri in UK? Forse l’ideale sarebbe un camp sulla danza (tipo quello di cui parlavi in un post negli States dove sono andate le tue figlie da piccole) qualcuno ne conosce in UK??
    Mia figlia ha oramai 11 anni e dunque il livello di inglese necessario per essere alla pari dei suoi coetanei è molto alto, sicuramente distante da quello che ha lei. Quindi la soluzione corretta sarebbe sicuramente il corso per stranieri se non fosse che in questi corsi ci sono sempre tantissimi italiani e poi vista la sua relazione di “amore-odio” con la lingua inglese in un ambiente piu’ ludico forse avrei piu’ possibilità di farla innamorare della lingua.
    Come vedete sono molto confusa…..Qualche idea, suggerimento, o osservazione?????
    Grazie

  3. Interessante oggi faccio qualche ricerca e leggo un po. Grazie Elisabetta.
    Nel post si parla di incontro organizzato a Milano dal British council con stands etc….avete qualche riferimento e prossime date?? thankyou.

    1. Ciao Raffaella,
      forse ora ti posso aiutare io. l’incontro di cui parli è a Milano (mi sembra in zona centrale) sabato 28 febbraio 2015. e’ una Fiera Study in the UK dura un giorno intero (dalle 10 alle 18). puoi partecipare per quanto tempo vuoi ed è gratis. basta iscriversi e lasciare qualche indicazione sul numero di partecipanti e chi siete (genitori, studenti, insegnanti).
      per informazioni piu’ dettagliate basta andare sul sito http://www.britishcouncil.it
      mi sembra un’iniziativa valida……….

  4. Ciao Elisabetta, continuando ad approfondire il discorso di un soggiorno estivo all’estero, mi sono imbattuta nel sito di AE Tuition (la casa editrice dei libri che ho acquistato su tuo consiglio per introdurre i bambini al creative writing). la AE Tuition, appunto, organizza un summer course mirato sul programma scolastico inglese. vorrei sapere se tu lo conosci, se potrebbe essere interessante anche per bambini italiani (le materie mi sembrano molto valide).
    inoltre avrei bisogno di un chiarimento, il corso è indirizzato a “WHO IS IT FOR? Years 5 to 7 students (10 to 12 years)”, quale è l’età dello studente a cui è rivolta? e nel nostro sistema scolastico a quale livello corrisponderebbe?
    grazie
    un caro saluto
    Tisci

    1. Considerata la qualità dei testi che produce penso che AE Tuition sia una buona scelta! Poi facci sapere come è andata.
      L’età di riferimento è quella che indicano loro: dai 10 ai 12 anni.
      Year 1 sarebbe la prima elementare, ma corrisponde ai nostri 5 anni e in Inghilterra gli anni di primaria sono 6. Dunque Year 5 sarebbe la quarta elementare (dai 9 anni campiuti ai 10 compiuti per gli inglesi, che hanno la cut off date di inizio scuola a settembre…devi avere compiuto gli anni entro quella data) e year 7 sarebbe la prima media, dagl 11 ai 12.

      1. salve a tutti, qualcuno di voi sa consigliarmi un summer camp sulla ginnastica artistica in uk anche per principianti?le mie figlie di 12 anni e mezzo hanno cominciato da poco questo sport che le coinvolge molto, anche da fare insieme ad altre attività come teatro o altri sport, per rendere più gradevolelìapprofondimento della lingua inglese. grazie

        1. Ho trovato questo vicino Cambridge: http://www.huntingdon-gymnastics.org/
          questo nel Surrey: http://www.ukflair.com/#/holiday-camp/4539377036
          e questo nel sud dell’Inghilterra: http://www.rushgym.co.uk/
          ma avendo le tue figlie appena iniziato mi chiedo se non sia meglio scegliere per loro un camp multi sport della PGL http://www.pgl.co.uk/
          perchè rischi che questi di ginnasrica artistica siano a livelli molto alti e competitivi.
          Vediamo se qualcun altro ti risponde.

          1. grazie, sempre molto gentile…valutiamo un po’ l’alternativa che mi piace è il corso di teatro che consigliavi ad un’altra mamma, peraltro è a Londra e andando tutta la famiglia sarebbe carino andare io e mio marito in giro per la city e loro al corso.
            se a qualcunaltro viene in mente un’idea alternativa ai classici corsi per stranieri in uk sono pronta ad ascoltare tutte le idee.graziea tutti

  5. Ciao Elisabetta,

    ho appena contattato la Taunton school da te sopra indicata per avere info sulla loro Junior Summer School (purtroppo, per il prossimo anno perché prendono bambini dai 7 anni, e noi li compiremo l’anno prossimo) ma visto che si tratta di una soluzione costosa e impegnativa (3 settimane come minimo non proprio low-cost), preferisco organizzarmi per tempo con la raccolta di dati.

    Hai altre scuole tipo questa (quindi, indirizzi di singole Boarding schools, non associazioni che organizzano camp estivi appoggiandosi a scuole locali) da consigliarmi per poter confrontare almeno un paio di proposte? Grazie.

    1. Vale, ne ho, ma le boarding school sono tutte molto costose, specie per noi che dobbiamo aggiungere un cambio valutario non favorevole.
      Ci sono le boarding schools statali, dove si paga solo il boarding, ma non so se fanno servizi del genere. L’elenco è qui: http://www.sbsa.org.uk/
      Se ne cavi qualcosa facci sapere!
      L’alternativa, sempre nel privato, è vedere le boarding school in Irlanda. Immagino che i prezzi siano più contenuti, ma non ne conosco direttamente.
      ciao
      Elisabetta

Aggiungi un commento - Leave a Reply