consigli e risorse per essere cosmopoliti

Scegliere la scuola…con uno sguardo al futuro

Il 6 febbraio è l’ultimo giorno per completare – online – le iscrizioni scolastiche, dalla primaria alle scuole secondarie di secondo grado.

Quando si sceglie una scuola si compie un piccolo passo in una direzione, che porterà nostra figlia o nostro figlio, complice tanti altri fattori (la famiglia, ma anche i suoi talenti o le sue amicizie) verso una qualche direzione.

Dell’“investimento” in istruzione che compiamo oggi, anche con la scelta della scuola, trarrà domani i frutti nostro figlio in termini di conoscenze e competenze.

Lo scostamento temporale tra investimento e frutti dell’investimento porta i genitori a porsi delle domande sul futuro, anche sul futuro del lavoro. Ad alcune di queste domande è possibile rispondere analizzando i dati del presente.

E’ questo il grande tema – affrontato in un ristretto lasso di tempo – della puntata di  “Eta Beta” del 24 gennaio scorso. Nel corso del programma di Massimo Cerofolini, che va in onda ogni mattina su Radio Rai 1, sono stata ospite insieme a Mauro Bordignon di H-International School, la scuola di H-Farm a Treviso.

Di cosa abbiamo parlato? Di tante cose, sia pur in pochi minuti.

Conoscere le lingue straniere, saper parlare in pubblico, giocare con la scienza, capire quali sono i propri talenti… questi alcuni dei temi toccati durante la trasmissione.

Insomma, come preparare i nostri figli a un futuro dai contorni incerti e sempre più complessi? Intanto ascoltate IL PODCAST DELLA PUNTATA poi seguitemi nelle prossime settimane: perché di questi argomenti scriverò certamente di nuovo…

Se ti piace questo post iscriviti ad educazioneglobale. Ti potrebbero anche interessare:

 

 

Comments

  1. Ho ascoltato la trasmissione : molto interessante. Molto bravo anche il Prof. Bordignon che devo dire come preside della scuola dei miei figli sta facendo un ottimo lavoro. Molte delle novità di cui parla Elisabetta le trovo applicate nella scuola dei miei figli anche se c’è il rivoglio della medaglia. A parlarne sembrano tutte novità belle e interessanti ma poi quando vengono applicate sui propri pargoletti tantissimi genitori legati al loro passato di student,i faticano ad accettare nuovi metodi . Capita di sentire genitori perplessi per i pochi compiti a casa , o altri che contestano il poco studio mnemonico o che rimpiangono il duro sudore e lo stress dei compiti e dei voti vecchia maniera.

Aggiungi un commento - Leave a Reply