consigli e risorse per essere cosmopoliti

Scegliere una scuola internazionale, bilingue o con progetto Cambridge: una diretta web per genitori

Sempre più famiglie desiderano dare ai propri figli un’educazione internazionale, che consenta loro di diventare cittadini del mondo e tentano, come è naturale, di perseguire questo obiettivo anche mediante la scelta della scuola più appropriata.

Ma quali sono le opzioni?

In Italia esistono scuole “internazionali” di lingua inglese, ossia scuole straniere che afferiscono al sistema inglese o americano o, anche, scuole “ibride” che sono una commistione tra questi due. Molto costose, da sempre mirate ad un pubblico di figli di diplomatici, sono ora ricercate anche da famiglie italiane che vedono in questa scelta un investimento per il futuro. Come discriminare tra le varie opzioni?

Si stanno inoltre moltiplicando le scuole, sempre private ma meno costose, che – a torto o a ragione – si autodefiniscono “bilingui”, o “ad inglese potenziato” o “rafforzato”, perché offrono settimanalmente all’interno del proprio curriculum tra le 8 e le 16 ore di lingua inglese e di materie in inglese, con insegnanti che sono parlanti nativi. Ma è tutto oro quel che luccica? Cosa distingue una scuola bilingue credibile da una che fa solo un buon marketing?

Sin qui le opzioni nella scuola privata. Anche dal lato dell’istruzione pubblica, tuttavia, qualcosa finalmente sta mutando. Forse consapevoli del fallimento dell’insegnamento delle lingue straniere (che in Italia vengono affrontate a scuola come fossero lingue morte anziché vive!), o forse cercando di incontrare il favore delle famiglie, le scuole pubbliche stanno “importando” nei loro programmi insegnamenti ed esami del sistema inglese.

Hanno iniziato i Licei e anche qualche Istituto tecnico, stanno seguendo anche alcune scuole secondarie di primo grado e primarie delle grandi città ad offrire un progetto integrativo dell’offerta formativa che viene denominato  con il nome altisonante di “Cambridge”. Cosa sono i Licei Cambridge? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?  Cosa è la metodologia CLIL ed è veramente lo strumento migliore per migliorare  l’inglese?

Chi legge educazioneglobale.loc con regolarità di questi argomenti sa già molto; per chi ha ancora le idee confuse arriva, il 28 Novembre, la possibilità di ascoltarmi in diretta web (e, dopo questa data, di accedere al video a proprio piacimento).

Ma cosa succede il 28 Novembre? Va in onda il webinar realizzato, con educazioneglobale, da  Tuttoscuola, la principale rivista sul mondo scolastico, in cui vengo intervistata sui percorsi scolastici internazionali.

Il webinar ha come titolo “Scegliere la scuola… con un occhio all’internazionalità. Una guida per genitori​”, perché, diciamocela tutta, non educhiamo più solo i futuri cittadini di uno Stato ma educhiamo i cittadini dell’Europa e del mondo globale.

Anche su questo sito, infatti, una delle richieste più ricorrenti riguarda l’apprendimento delle lingue straniere e, in particolare, della lingua inglese, ormai condizione necessaria per una formazione completa per studiare (e poi, lavorare) non solo all’estero ma anche nel nostro Paese.

Nel webinar spiegherò, da genitore a genitore (e quindi con tutti i limiti di una persona che non lavora nel mondo scolastico!) le varie opzioni di questo variegato mondo, dalle scuole internazionali a quelle “bilingui” a quelle “a inglese potenziato”. Scuole con caratteristiche, valori e costi molto diversi tra loro.

Durante il webinar informativo e gratuito potrete anche inviare le vostre domande o avanzare i vostri dubbi in diretta web e, per quanto possibile, tenterò di rispondere a tutti.

Ma come funziona un webinar?

E’ semplice: ci si iscrive e viene fornito un link via mail per collegarsi in diretta o visionare gratis la registrazione anche nei giorni successivi. Chi si vuole iscrivere al webinar deve cliccare qui

 

Se ti piace questo ‘post’,  iscriviti ad educazioneglobale. Ti potrebbero anche interessare:

Comments

  1. grazie mille del consiglio mi informerò sicuramente
    con una chiacchierata telefonica loro mi dicevano che con il diploma puoi accedere a qualsiasi università internazionale e solo alcune di quelle italiane danno problemi devo accertarmi di tutto non vorrei sbagliare e buttare tanti soldi

    1. Guarda, per quanto io sappia l’unico diploma che ha questo valore e’ l’IB, che quella scuola non mi pare rilasci. A quanto ho capito, ma anche qui verificherei con l’ufficio canadese, si tratta di una scuola riconosciuta in Ontario, e quindi il relativo diploma vale, fuori dall’Ontario, come diploma straniero,con un regime da appurare caso per caso. Per quanto riguarda l’Italia, se non si tratta, e non mi sembra lo sia, di una scuola paritaria, il diploma non da’ accesso automatico alle Universita’: riconoscerlo o non riconoscerlo dipende dai singoli atenei, nell’esercizio della loro autonomia. Io, piu’ che chiedere a loro (“oste, e’ buono il tuo vino?”), chiederei alla segreteria di qualche universita’ grande, tipo Bari o Roma,che sicuramente ha una casistica. Ti ripeto: non escludere l’IB, che e’ “tried and tested”.

  2. grazie mille mi stai aprendo gli occhi ero ad un passo da fare l’iscrizione e da fare il bonifico il problema è che non ho alternative tutte le altre scuole internazionali in italia sono molto costose e non me le posso permettere invece il canadian college di lanciano era più accesibile l’alternativa sarebbe farle continuare con una scuola italiana sai darmi qualche consiglio su una scuola italiana valida con indirizzo linguistico però che abbia la soluzione di convitto anche privata che sia stile college americano e no stile collegio italiano ti ringrazio i tuoi consigli sono molto utili

    1. Di scuole con boarding che io conosca ci sono le seguenti:
      – H International School, che credo costi anche di meno https://www.h-is.com/en/homepage
      – A Roma c’è il St. Stephen’s con l’IB che è piuttosto quotato ma ha prezzi abnormi http://sssrome.it/affording-st-stephens-school
      (i mercati di servizi educativi di Roma e Milano sono “drogati” dalla presenza di personale diplomatico e di grandi multinazionali che hanno benefit quali il pagamento della scuola dei figli)
      – Altrimenti ci sono i Convitti Nazionali. Ci sono a Roma, Napoli, Torino e altrove. A Roma il sito è questo http://www.convittonazionaleroma.com/nuovosito/

      1. Aggiungo un’informazone appresa personalmente: alla Eisp di Padova, che ha l’IB, e’ possibile frequentare alloggiando in un vicino collegio universitario, aperto pero’ anche a ragazzi delle superiori, c’e’ chi lo fa. Magari contattando la segreteria ti possono aiutare.

      2. Scusa poi se mi permetto: i prezzi, per lo meno, di HFarm sono in linea con quel che spenderesti a Lanciano, se il sito non mente.

  3. si ha ragione i prezzi sul sito sono uguali ma siccome mia figlia ha avuto dei voti alti i primi due anni di liceo loro le concedevano una borsa di studio e quindi la retta annuale era di circa 20000 euro budget che potevo supportare invece di altre scuole internazionali con bourding che arrivano quasi a 40000 comunque prenderò in considerazione seriamente la scuola di padova che mi ha consigliato se mi trovo con
    il budget altrimenti le farò continuare a frequentare una scuola italiana con convitto spero solo di indirizzarmi a quella giusta sono decisioni importanti per il suo futuro comunque grazie di tutto è stato veramente gentile

  4. la scuola con convitto che mi ha consigliato di roma non ha posto nel convitto come anche altre l’unica con disponibilità è il convitto cicognini di prato la conosce? sa darmi qualche consiglio….

    1. Ciao Francesca, intanto dammi tranquillamente del tu, poi se desideri maggiori informazioni su Padova e dintorni, do sin da ora il mio consenso ad un contatto diretto. A presto, se vorrai.

      1. Ciao, mi intrometto in questa discussione per chiedere informazioni. Sto cercando scuola internazionale per mia figlia dopo essere rientrata in Italia. Ho visto scuola di Mestre e Padova, e una scuola bilingue a Conegliano (TV). In generale stavo valutando le scuole in Veneto. Visto che si parlava di questa zona, hai qualche dritta da darmi? Grazie

        1. Sei stata alla ISVenice o alla H-Farm International? posso darti informazioni su entrambe, chiedi pure!

Aggiungi un commento - Leave a Reply